Pagare la giusta quota di IMU, TARI e TASI, come si può verificare?

Le rendite catastali degli immobili costituiscono la base imponibile dell’IMU tale imposta, negli ultimi anni, è divenuta una vera e propria patrimoniale che di fatto grava pesantemente sui conti economici delle aziende, essendo, inoltre, un costo aziendale solo parzialmente deducibile dal reddito imponibile.

Anche TARI e TASI sono state sempre viste come tassazioni calcolate insindacabilmente dai comuni.

Varie circolari dell'Agenzia delle Entrate ed il patto di stabilità del 2016; nonchè la Legge 296 del 27/12/2006 art. 1 comma 164 permettono la rimodulazione e la rideterminazioni di rendite catastali e dei calcoli per la TARI.

Permettendo anche la richiesta di rimborso, in caso di errato calcolo da parte degli enti preposti, fino ad un risarcimento massimo per i 5 anni trascorsi.

In particolare moltissimi immobili ad uso turistico, di medio grandi dimensioni, hanno riscontrato questi errori.

 Il nostro pool di esperti del settore è a tua disposizione per una analisi preliminare completamente gratuita. E, se decidessi, di portare avanti l'eventuale piano di risparmio che ne dovesse venir fuori, ti seguiremo fino all'ottenimento del rimborso.

Non perderti le nostre riflessioni sul turismo!!!
Iscriviti ora alla News Letter